Hacking

Hacker_wallpaper_by_tencellar
Il termine, viene usato principalmente in relazione all’informatica, ma si riferisce più genericamente a ogni situazione in cui è necessario far uso di creatività e immaginazione nella soluzione di un problema.
Colui che pratica l’hacking viene identificato come hacker: il suo obiettivo è solitamente quello di acquisire un’approfondita conoscenza del sistema su cui interviene.
L’hacking comprende in realtà una serie di attività perfettamente lecite, svolte anche a livello professionale: i sistemi informatici vengono infatti sottoposti a specifici e costanti test al fine di valutarne e comprovarne la sicurezza e l’affidabilità.

Si può essere hacker anche se non si sa neppure accendere un computer? Assolutamente sì! Hacker è colui che ha curiosità, voglia di imparare i meccanismi profondi delle cose e di “smontarli”. Dal web all’università, dal lavoro al cucito, dai meccanismi di controllo sociale fino alle biciclette, tutto può essere capito e hackerato.
Ogni giorno mettiamo in atto dei “life hack”, ovvero dei trucchi che ci permettono di sopravvivere ai problemi quotidiani in maniera creativa e intelligente.